sabato 20 gennaio 2018

Oggi, Patrizia Corvino e Antonio Cardone in "La comicità di Ettore Petrolini"

Oggi importante appuntamento alla torre Diomede Del Moro

Giubileo Vastese: ecco gli appuntamenti

 La parrocchia di S. Pietro gode di questo privilegio da 241 anni, da quando il 12 dicembre 1777, il pontefice Pio VI, concesse alla comunità vastese la celebrazione del Giubileo nella terza domenica di gennaio, per aver dato ospitalità a Papa Alessandro III dal 7 febbraio al 9 marzo 1177.


 di LINO SPADACCINI 

Questa sera, con una suggestiva cerimonia, verrà celebrata l'apertura del Giubileo 2018.
Alle ore 17 è previsto il raduno in piazza San Pietro con il passaggio della porta giubilare, accompagnato dal rintocco delle campane originali; si vuole

venerdì 19 gennaio 2018

Tradizionale canto del San Sebastiano, stasera

Tradizionale canto del San Sebastiano, nella versione di 4 anni fa presso TRSP, del Gruppo Vasto com'era

Luoghi comuni e pregiudizi sui malati di mente: per sconfiggerli a Vasto si parte dalla scuola

dalla ASL riceviamo e pubblichiamo
Chi soffre di disturbi mentali se ne vergogna e finisce anche per essere emarginato. E’ il frutto del pregiudizio che accompagna, oggi come un tempo, tali patologie e rende la vita ancora più difficile per quanti la vivono, con tutta la sofferenza che comporta. Nasce da qui, dalla consapevolezza del vissuto discriminante che caratterizza la malattia psichica l’iniziativa del Centro di salute mentale di Vasto, che promuove, a partire da gennaio, incontri con gli studenti delle ultime classi del Polo liceale “Pantini-Pudente”.
La finalità è in primo luogo

PORTO: ULTIMO MIGLIO FERROVIARIO (Comunicato della REGIONE del 4 MARZO 2016)

2016-03-04

PORTO DI VASTO: DIALOGO CON RFI PER BRETELLA FERROVIARIA

(REGFLASH) Vasto, 4 mar - "Entro una settimana determineremo la firma dell'amministratore delegato di Rfi Maurizio Gentile, per i lavori di costruzione del cosiddetto 'ultimo miglio' tra la linea ferroviaria Adriatica e il porto di Punta Penna di Vasto". Lo ha detto questa mattina a Vasto il presidente della giunta regionale Luciano D'Alfonso, a margine della firma dell'intesa con Trenitalia per l'istituzione di una fermata dei treni "Frecciabianca" nella stazione di Vasto-San Salvo. Il presidente ha risposto a una precisa richiesta del sindaco della città Luciano Lapenna, che ha rimarcato come l'infrastruttura sia strategica per le aziende che hanno i loro stabilimenti nel Vastese e in Val di Sangro, aree che da sole rappresentano oltre il 70 per cento dell'export abruzzese. "I fondi ci sono - ha spiegato D'Alfonso - così come il piano regolatore portuale, che è già pienamente operativo. So inoltre che da parte di Rfi c'è la massima disponibilità e credo dunque che non ci saranno difficoltà nell'avviare gli interventi". (REGFLASH) FRAFLA/16/03/04
Porto di Vasto

IC1 : mostra e convegno su Giuseppe Spataro

ISTITUTO COMPRENSIVO N. 1 VASTO
Due eventi molto importanti ci saranno presso

giovedì 18 gennaio 2018

S. ANTONIO Abate, S. SEBASTIANO, S. BIAGIO E LA DEVOZIONE DEL POPOLO DI VASTO

Le tradizioni popolari legate  ai tre Santi, ancora molto sentite. 

di GIUSEPPE CATANIA

Nella tradizione vastese le festività religiose sono sentite dalla popolazione, con devozione particolare. Tra le feste più importanti che ricadono a gennaio ed al principio di febbraio, meritano d'essere rievocate quelle dedicate a S. Antonio Abate, San Sebastiano e San Biagio.
V’è un detto popolare, ormai dimenticato, che è legato ad una credenza riferita anche alla collocazione di questi santi nel calendario meteorologico, che dice: «II barbato (S. Antonio), il frecciato (S. Sebastiano), il Mitrato (S. Biagio), il freddo è andato». Per indicare che ormai l'aria è più calda e l'inverno tende a terminare, anche perché il sole comincia leggermente ad alzarsi sull'orizzonte e le giornate si sono allungate. Nel dialetto nostrano i tre santi sono così distinti: «Lu vàrvute», cioè S. Antonio per via della lunga barba, invocato contro il fuoco (detto di S. Antonio); «lu furzùte», cioè S. Sebastiano, pervia della forza e del coraggio dimostrato nel corso del martirio, invocato contro la polmonite; S. Biagio « lu garehazzute» (da gargarozzo, cioè gola), invocato contro il mal di gola.
La popolarità di S. Antonio è assai diffusa neI mondo e Ia leggenda riferisce che dopo aver superato una delle tantissime tentazioni del demonio, S. Antonio si rivolse a Gesù: «Dove eri tu, buon Gesù? Dove eri Tu? Perché non sei stato sempre vicino ad aiutarmi?». E
S. SEBASTIANO, S. BIAGIO >>>

Sulle priorità della città notizie confuse e inspiegabili ritardi

L'Ufficio Stampa riesce a fare un bel comunicato in cui informa veramente la città a che punto sono questi lavori?
Il sindaco avv. Francesco Menna

Quotidianamente incontriamo cittadini che ci chiedono notizie su questioni aperte da anni,  su cui vorrebbero conoscere risposte certe e definitive da parte del sindaco Menna, della Giunta e dei Consiglieri tutti. Alcuni di questi lavori sono in agenda da decenni. 
Si riesce a fare un bel comunicato in cui si informa veramente la città a che punto sono queste iniziative?
Proviamo a fare una lista:
1.      ARRETRAMENTO DELLA SS16: ogni anno prima delle elezioni c’è la “solita” riunione all’Aquila, ma i lavori non partono mai. Ci sono novità? Entro quale data? 
2.      NUOVO OSPEDALE: quando partono i lavori? Il Comune ha venduto  terreni alla Asl nel 2006 e l’ospedale doveva essere realizzato in 3 anni.
3.      SALA EMODINAMICA: si fa o non si fa? Perché dopo il No sono arrivati i soldi per far schermare una sala. Che significa?
4.      CASUPOLE DIROCCATE AL CARMINE.  E’ uno spettacolo indecoroso. Qual è l’ultima decisione del Comune?
5.      ASILO CARLO DELLA PENNA:  cosa prevede il Comune? Qual è la sua destinazione?  La struttura è stata distrutta dai vandali. E’ ora di prendere una decisione.
6.      DISSESTI IDROGEOLOGICI ALLA LOGGIA: fondi più volte annunciati, ma i lavori non partono. Cosa si aspetta?
7.      COMPLESSO GENOVA RULLI A PORTA NUOVA.  In comodato al Comune dal 2006 non ancora viene detto ai cittadini come vuole essere utilizzato. Fra un paio d’anni la Curia secondo contratto potrebbe riprendersi l’immobile.
8.      FOSSO MARINO: al centro della spiaggia c’è un acquitrino e una selva di cannucce. Come si intende risistemare?
9.      NUOVO COLLETTORE FOGNANTE DI VASTO MARINA: è una necessità impellente per tutti i palazzoni lungo la SS16: qualcuno ci sta pensando?
10.  ISOLA ECOLOGICA: quando saranno avviati i lavori di cui si parla da oltre 10 anni?
11.  EX DISCARICA DI VALLONE MALTEMPO: i lavori di bonifica e messa in sicurezza sono fermi da mesi non si capisce cosa sta succedendo.
12.  PARCO DIOMEDE: cosa vuol fare il Comune delle terre di sua proprietà su via Trave sotto la frana? Un parco o qualcos’altro? Se ne parla da decenni. 
13.  MULTE NEI PARCHEGGI A PAGAMENTO, per superamento dell’orario del ticket : cosa si aspetta per fare un Regolamento? (Si può far pagare solo l’extra orario).
14.  CANILE COMUNALE: si fa o non si fa?
15.  PARCHEGGIO FOSSO ANGHELLA: una struttura utile per uffici finanziari, attuale ospedale  e centro storico. Cancellato dall’agenda?

Ci fermiamo qui, anche perchè non vorremmo incappare in un incidente di percorso come avvenuto nelle settimane scorse tra una collega giornalista e l’ex sindaco. Purtroppo anche la richiesta di informazioni su ritardi o mancate realizzazioni, viene spesso percepita dal governante di turno come un “attacco politico”! Non si capisce invece che il giornalista sta solo facendo il suo mestiere,  “raccogliendo, elaborando e diffondendo con la maggiore accuratezza possibile ogni dato o notizia di pubblico interesse secondo la verità sostanziale dei fatti”;“difendendo il diritto all’informazione e la libertà di opinione di ogni persona”, come scritto sul Testo Unico dei doveri del giornalista.
  
NICOLA D’ADAMO


24 gennaio: Festa dei Giornalisti

Il presidente cav. Giuseppe Catania
ASSOCIAZIONE VASTESE DELLA STAMPA
24 gennaio San Francesco di Sales
L’Assostampa festeggia il protettore dei giornalisti

L’Associazione Vastese della Stampa il 24 gennaio 2018 festeggia il protettore dei Giornalisti. Una ricorrenza che, sin dalla sua istituzione, i1 15 maggio 1957, riunisce gli operatori della stampa e gli scrittori per una cerimonia all’insegna della cordialità e del riconoscimento dell'attività svolta.

San Francesco di Sales (1567 -1622), vescovo francese, fu proclamato santo nel 1665. Si narra che la sua penna si fosse spuntata e il Santo se la accostò al cuore e continuò a scrivere. Discendente ed unigenito del signore di Boisy, nacque nel 1567, studiò nell’università di Parigi, poi di Padova, dove ricevette, con grande lode

Al via il Festival di Cultura, Filosofia e Politica, II edizione

riceviamo e pubblichiamo
Sabato 20 gennaio alle 11.15, presso il Liceo Scientifico “R. Mattioli”, parte la seconda edizione del “Festival di Cultura, Filosofia e Politica”,

M5S: domenica, Luigi Di Maio a Vasto

riceviamo e pubblichiamo
Domenica 21 gennaio alle ore 19 la sala politeana Ruzzi di Vasto sarà la cornice della tappa vastese del Rally per l’Italia, il tour di eventi e convegni che vede impegnato il candidato Premier del M5S Luigi Di Maio in tutte le regioni Italiane.

Due minuti di silenzio, in raccoglimento per JESSICA e le altre 28 vittime di Rigopiano

RIGOPIANO UN ANNO DOPO 18 gennaio 2017 - 18 gennaio 2018: VIDEO SENZA COMMENTI E SENZA MUSICA, da vedere in silenzio, riflettendo e rivolgendo una preghiera per le 29 vittime.

Personaggi vastesi più noti al tempo di Histonium

Museo Archeologico Vasto
di GIUSEPPE CATANIA


Histonium, oggi Vasto, è il toponimo accostato al Monte Istona, nei pressi di Corcira (odierna Corfù).
Diomede, dopo la guerra di Troia, sbarcò nella nostra costa e chiamò il luogo Iston per ricordare la

mercoledì 17 gennaio 2018

Omaggio ad Elena Sangro: mostra e presentazione libro

Presentazione del libro di Franco Di Tizio su Elena Sangro e Gabriele D'Annunzio. E Mostra celebrativa alla Mattioli sull'attrice vastese del cinema muto.


Ieri sera tanta allegria con "Lu Sand'Andunie": ecco le foto!

Tanta allegria e voglia di divertirsi con il tradizionale del canto de "Lu Sand’Andunie", portato in giro per la città dai gruppi del "Cavaliere" e di "Vasto com’era". Dal solito ritrovo, nella piazzetta di San Pietro, è partito il giro del gruppo del Cavaliere, guidato dai fratelli Ronzitti e dal Capitano (Tonino Di Santo). Doppia esibizione per il gruppo "Vasto com’era", pprima all'interno della sala consiliare del comune ed alle 19 in piazza Diomede, davanti ad un folto

Memorie storiche: via del Fornorosso e il Carmine 500 anni fa

Il collegio e l'antica chiesa del Carmine di Michele Provicoli
di GIUSEPPE CATANIA

Fra le notizie storiche della Città, ricordiamo il quartiere della Chiesa della Madonna del Carmine, con particolare riferimento all'attuale "Via del Fornorosso" che si innesta da via Vescovado per toccare corso Storico Marchesani.

martedì 16 gennaio 2018

Mozione delle minoranze: smottamento in via Adriatica

riceviamo e pubblichiamo 
Al Sig. Sindaco e al Sig. Presidente del Consiglio del Comune di Vasto
 Oggetto: Mozione via Adriatica

Comune: rimborso libri scolastici

COMUNICATO STAMPA
PARTE IL RIMBORSO DEI LIBRI SCOLASTICI, C’E’ TEMPO FINO AL 30 MARZO PER PRESENTARE LE RICHIESTE
L’Amministrazione Comunale

Guido Giangiacomo (FI): nuova segnaletica crea confusione in via Ciccarone



Da Guido Giangiacomo (Forza Italia) riceviamo e pubblichiamo le seguente interpellanza
PREMESSO CHE

Stasera in piazza tutti a sentire "Lu Sand'Andunie"

di LINO SPADACCINI

Questa sera, vigilia della festa di Sant'Antonio Abate, torna il tradizionale canto de Lu Sand'Andunie.
Dopo i popolari canti del Capodanno e della Pasquetta, in occasione della festività di Sant'Antonio Abate, c'è un altro canto che è ormai entrato a far parte della tradizione locale: Lu Sand'Andunie.
Questa volta, oltre ai cantori ed ai musicisti, la scena è animata dal santo eremita, caratterizzato dalla

lunedì 15 gennaio 2018

E' venuto a mancare Nicola D'Adamo

E’ venuto a mancare oggi Nicola D’Adamo di 90 anni, uno degli ultimi ortolani dell’Angrella, figura nota appartenente alla grande famiglia degli “Stobbene” .
Con Nicola scompare un pezzo di storia locale. Scompare uno degli ultimi ortolani vastesi appartenenti a quella grande categoria di onesti lavoratori che fornivano quotidianamente la città di freschi e genuini prodotti della terra.
Ricordiamo che d’estate, i suoi pomodori “mezzotempo” andavano a ruba e c'era un motivo: il gusto particolare era dato da una varietà speciale ereditata dagli avi e dal suo terreno argilloso dell’Angrella! Nicola dell’antico mestiere di ortolano conosceva di tutti i segreti. E ne andava fiero.

Ne piangono la dipartita la moglie Antonietta, la figlia Giulia, il figlio padre Vincenzo D’Adamo gesuita Rettore a Roma della Chiesa Rettoria Santissimo Nome di Gesù all’Argentina.
I funerali saranno celebrati domani martedì 16 gennaio alle ore 15 presso la parrocchia di San Pietro in S. Antonio.
Al familiari tutti le sentite condoglianza della nostra redazione.

La nipote di Achille Carnevale dona a Vasto i disegni originali per le decorazioni della Cattedrale

I primi contatti grazie a Lino Spadaccini ed ai suoi articoli su NoiVastesi. Gli "spolveri" donati sono di estrema importanza per i futuri restauri. 

Donati alla Cattedrale di S. Giuseppe i disegni e gli spolveri utilizzati dall'artista Achille Carnevale (1881-1956) per le decorazioni realizzate all'interno della chiesa.
Ad effettuare l'importante donazione, il 4 gennaio scorso, è stata la signora Teresa Pompei Scaramuzzi, nipote dell'artista. "È mio desiderio e speranza", si legge nel documento di donazione,"che i disegni possano essere conservati e, se possibile, valorizzati attraverso una mostra o pubblicazione o qualunque altro modo che questo materiale suggerisce, per far conoscere l'opera di mio nonno, che ha lasciato una traccia importante nella città del Vasto".
La donatrice Teresa Pompei Scaramuzzi,
nipote del pittore Achille Carnevale, con lo storico Lino Spadaccini

I primi contatti con la signora Teresa sono iniziati nell'aprile 2016, attraverso il blog NoiVastesi, e portati avanti da Lino Spadaccini, che in questo periodo ha cercato di approfondire la vita dell'artista, (di cui non si conosceva praticamente nulla, se non per le opere realizzate a Vasto), il quale si è occupato personalmente del ritiro dei documenti e la relativa consegna a don Gianfranco Travaglini, parroco della Cattedrale di S. Giuseppe.

La donazione si compone dei disegni dei quattro evangelisti (Matteo, Marco, Luca e Giovanni) e dei quattro dottori

Domani sera il tradizionale canto di "Lu Sand'Andunie"

17 gennaio tradizionale festa di S. Antonio Abate. La sera del 16 il noto canto di "Lu Sand'Andunie"in piazza da parte di diversi gruppi locali. Appuntamento da non perdere. 

Salesiani: buon compleanno a don Massimiliano

Oggi festa presso la comunità salesiana  per i primi 50 anni di don  Massimiliano Civinini, parroco e direttore.

Numerosi gli auguri giunti dai collaboratori salesiani, dai parrocchiani, dagli amici e dalle istituzioni cittadine.

Anche la nostra redazione si unisce a loro, augurando al dinamico parroco "Buon Compleanno" e buoni auspici per il 2018 !

domenica 14 gennaio 2018

UNITRE Vasto: INCONTRI CON DANTE , 2° Seminario

Dall'Università delle Tre Età riceviamo e pubblichiamo
I soci e la cittadinanza sono invitati a partecipare al secondo appuntamento (di quattro previsti) dal titolo “INCONTRI CON DANTE - Con Dante verso il futuro alla ricerca di un Senso della vita, della Storia, di Dio”, tenuto dal Prof. Gilberto Onofrillo presso l’Aula Magna del Liceo Artistico (Via dei Conti Ricci n. 1).

Al centro degli incontri sono la molteplicità dei messaggi che quotidianamente si riversano dai mezzi di comunicazione di massa, causando disorientamento e

Art in the dunes : Catalogo e foto dell'ultima edizione

Mostra fotografica Art in the dunes 2017. Inaugurazione il 20 gennaio alle ore 18,00. La mostra rievocherà i vari momenti dell’ultima edizione straordinaria edizione - con esposizione di foto e proiezioni di video - e proporrà il catalogo della manifestazione.

CARUNCHIO PAESE DEL DIALOGO

Capacità, entusiasmo e cura degli abitanti per il proprio Paese
di Lucia Desiati
Carunchio, paesino dell’alto vastese, nelle quattro stagioni mostra la sua vera originalità. Le sue

Giubileo Vastese 2018: ecco il programma


Al via da domani sera la preparazione al S.Giubileo, con le riflessioni proposte da Padre Francesco Cordeschi, che culminerà il 21 gennaio, giorno della festa, con la S. Messa presieduta da S.E. Mons. Domenico Angelo Scotti.
Anche quest'anno la terza domenica di gennaio, nella Parrocchia di San Pietro in Sant'Antonio, si rinnova l'evento giubilare concesso il

Dove si trovava la mitica città di Buca?

foto di repertorio
Sin dall'antichità si è discusso dove era la località.

di GIUSEPPE CATANIA

Molti autori si sono posti da tempo l'interrogativo sulla collocazione dell'antica città di Buca.
Qualcuno la pone in Puglia, ma i più autorevoli scrittori antichi, come Plinio, Strabone ,Tolomeo, Pomponio Mela, sono concordi nel collocarla in territorio vastese, nella zona dell’antica Histonium.
Pomponio Mela correttamente riferisce che anticamente Buca era nota come Pennaluce, situata

sabato 13 gennaio 2018

Takagi e Ketra, "Da sola /In the night": il nuovo disco lanciato ieri

L'ultimo disco prodotto da Takagi e Ketra (Fabio Clemente di Vasto). Riuscirà ad avere lo stesso successo dell'Esercito del Selfie?

Grandi eventi: 700 atleti europei a Vasto per la corsa di "orientamento" del Park World Tour

Un importante evento sportivo di rilievo europeo approderà a Vasto dal 30 settembre al 14 ottobre 2018. Si chiama "Orienteering PWT Italia world tour ASD, federazione Coni" e porterà da noi circa 700 atleti da tutta Europa.
http://www.orienteering.it/macro.php?subsite=n151217_091820

Nel sito del Park World Tour Italia si spiega che la “ corsa orientamento”, conosciuta nel mondo come orienteering, è una gara a libero percorso, a cronometro individuale, per raggiungere una serie di punti di controllo posti in un territorio e indicati su una mappa. I concorrenti devono individuare con la mappa un possibile itinerario e procedere senza smarrirsi. L'ubicazione dei punti di controllo e l'ordine in cui devono essere raggiunti, sono indicati sulla mappa consegnata al concorrente al momento del via. I punti di controllo si trovano presso oggetti geografici ben definiti (una roccia, un incrocio di sentieri, al termine di un muretto, in cima ad una collina, ecc.) e sono identificati da un segnale, detto lanterna,formata da tre quadrati di stoffa di 30 cm ciascuno, divisi diagonalmente in due metà, una bianca e una arancione, sostenuta da un paletto di circa 100 cm, su cui è posto un codice numerico ed un punzone, meccanico o elettronico, per la "timbratura" (autonoma) del passaggio.

Molte le nazioni che hanno acquisito i diritti di trasmissione per l'evento (circa 64),  e fra i media interessati Sky, Rai, testate giornalistiche italiane ed internazionali.
Sono già stati presi accordi  con la Regione Abruzzo ed alcuni comuni dell'hinterland vastese per garantire l'ospitalità agli atleti e la buona riuscita dell'evento che porterebbe una buona ricaduta economica su tutta l'area.

“La domanda sorge spontanea”: chi ha fatto il miracolo di portare a Vasto un evento di questa portata? Stando ai bene informati a fare pressione sul vertice italiano del Park World Tour è stato Fabio De Filippis, noto sportivo vastese e bancario, che conosce molto bene il presidente Gabriele Viale, rappresentante per l'area mediterranea nel board del Park World Tour Association con sede in Svezia. (www.pwt.org), al vertice della Federazione Italiana Sport Orientamento.

Nicola D'Adamo

Il "Recinto di Michea" a favore più deboli

Da qualche anno opera con successo a Vasto “ Il recinto di Michea”, cooperativa sociale gestita da don Gianfranco Travaglini con sede a S. Antonio Abate. Il nome si ispira alla figura di questo profeta, umile contadino, cui Dio aveva affidato le sorti del popolo di Israele e in particolare la protezione dei più deboli dopo la siccità di Babilonia.
La cooperativa, sorta in collaborazione con don Domenico Spagnoli, ha sede presso i terreni dell’ex Comunità Incontro di S. Maria Maggiore.
“Il nostro progetto - spiega don Gianfranco - ha

Falcone e Borsellino: solenne celebrazione in Tribunale a Vasto con Legnini

COMUNICATO STAMPA
Sabato 13 gennaio 2018 alle ore 10.00, presso l'Aula Magna "Carlo Anelli" del Tribunale di Vasto, è in programma la tavola rotonda “Falcone e Borsellino la passione di una vita”.

Sabato, secondo Open day all ’I.T.S.E.T. “F. Palizzi” di Vasto.

Sabato, 13/01/2018, dalle 15.00 alle 19.00, l’Istituto di Via dei Conti Ricci, aprirà aule e laboratori agli iscritti all’ultimo anno delle scuole secondarie di 1° grado di Vasto e del comprensorio e ai genitori. Docenti e studenti dell’Istituto Economico e Tecnologico presenteranno l’offerta formativa per il prossimo anno scolastico in occasione del secondo Open Day. L’ITSET ha due settori, Economico (indirizzi Amministrazione, Finanza e Marketing e Turismo e due articolazioni, Sistemi informativi aziendali e Relazioni internazionali per il marketing) e Tecnologico (indirizzi Costruzioni, ambiente e territorio con l’articolazione Geotecnico e Grafica e comunicazione). 
“Il Palizzi con i suoi indirizzi e articolazioni che sono perfettamente rispondenti ai settori economici del territorio, proietta gli studenti nel mondo del lavoro. Questo avviene  grazie anche a mirati progetti di Alternanza che, dal triennio, coinvolgono oltre un centinaio di realtà produttive ed imprenditoriali nelle quali vengono fatte esperienze on the job che si affiancano alla formazione in aula” spiega il Dirigente, la Prof.ssa Nicoletta Del Re
Il prossimo Open day è in programma domenica 28 gennaio dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 19.00.

Dal taccuino di Angelo Del Moro: IL DIRITTO ALLA LEGITTIMA DIFESA

IL DIRITTO ALLA LEGITTIMA DIFESA

di Angelo Del Moro

Violare una proprietà privata, usando violenza, è simile al principio che viene sostenuto per giustificare l'immigrazione clandestina e l'immigrazione incontrollata. In entrambi i casi si tutela l'estraneo che entra in casa con l'inganno. Forzando le regole e cercando di trarre beneficio dalle fortune costruite con tanto tempo e tanta fatica da chi è titolare legittimo della casa o da chi è semplicemente cittadino della sua terra. Possiamo dire che è una

venerdì 12 gennaio 2018

L'antica Histonium e i suoi acquedotti

L'acquedotto del Murello con molto ricco di acqua che addirittura "correva a far molti molini". L'acquedotto delle Luci e le cisterne, alcune delle quali distrutte durante la costruzione di S. Chiara

 di GIUSEPPE CATANIA

Sin dall'antichità, e durante la dominazione romana del Municipio di Histonium, la città vantava un efficiente sistema di erogazione idrica che assicurava la fornitura per le esigenze delle famiglie, per le terme e le fontane pubbliche.
Lo storico Plinio, scrivendo sugli acquedotti di Roma, sottolineava le caratteristiche costruttive e la singolare proprietà salubre delle acque. Elementi che possiamo riscontrare nell'acquedotto delle "Luci", che fu costruito

Regione: la "solita " riunione sulla viabilità prima delle elezioni (arretramento SS16)

Come in passato con l'approssimarsi delle elezioni si tiene il solito incontro sull'arretramento della SS16. Questo volta però c'è una differenza: si parla di  "miglioramento del tratto di strada Vasto-San Salvo", che significa? [Comunicato stampa Giunta regionale Abruzzo]
VIABILITA': VERTICE IN REGIONE PER ESAME PROGETTI STRATEGICI
giovedì 11 gennaio 2018
(2018-01-11 08:22)Pescara, 11 gen. Potenziamento del sistema viario regionale attraverso la

“Cinquanta meno uno”: viaggio intimo tra la famiglia di "Pape"

Enzo La Verghetta ha dato alle stampe “Cinquanta meno uno”, un prezioso volume sulla storia della sua famiglia e sugli anni del dopoguerra a Vasto.

Lo strano titolo è dovuto alla mancata tappa delle nozze d’oro per la scomparsa anzitempo di Luigi, padre dell’autore. “Il 5 ottobre 1994 era la data che attendevamo con ansia, doveva essere la consacrazione dei cinquant'anni insieme”, spiega Enzo La Verghetta. “ Ma il 19 dicembre 1993, a meno di un anno dalle Nozze d'Oro, il cuore di mio padre Luigi smise di battere”.

Enzo racconta una storia intima, ma come sottolinea Mauro Ferrara nella corposa prefazione, “Cinquanta meno uno” non è un libro “troppo personale” perché i «piccoli fatti» narrano meglio di lunghi discorsi la vita degli uomini . Ed ogni tessera contribuisce al mosaico.

Prezioso quindi è il lavoro di Enzo che fornisce ampi dettagli di vita locale che saranno molto utili agli storici del futuro per dare una chiave di lettura completa del passaggio dagli anni bui e ancora “medievali” dei primi anni del dopoguerra, alla sfrenata “società dei consumi e del benessere” degli anni ’60.
Il volume registra benissimo questi cambiamenti nelle case e nei mestieri. Specialmente nella bottega di Mastre Gine luogo di lavoro, ma anche di socialità .

Il volume inoltre offre anche un’ampia ricognizione su …“li Pape” di Vasto , vale a dire sulla famiglia La Verghetta, nei vari ceppi di Pape a la Canale, Pape a la Diritte, Pape a l’Angrelle, Pape a la Marine, Ciette di Pape, Nanducce di Pape ecc. Non solo. Il libro descrive ampiamente anche la famiglia Miscione, ramo materno dell’autore, tra Vasto e Argentina, che con sacrifici ha costruito l’omonimo palazzo in via Leopardi.

Le ricche gallerie fotografiche dei vari rami della famiglia fanno del volume un intenso ed emozionante viaggio nel passato, soprattutto per chi, come noi, ha conosciuto quei volti e con loro ha condiviso parte della propria vita con amicizia e stima.

Nicola D’Adamo

Quarta edizione della Notte Nazionale del Liceo Classico al Pantini-Pudente di Vasto.

Quarta edizione della Notte Nazionale del Liceo Classico al Pantini-Pudente di Vasto.

Il 12 gennaio 2018 si svolgerà la quarta edizione della Notte Nazionale del Liceo Classico.
La notte bianca dei licei classiciha visto di anno in anno crescere il numero delle adesioni a tal punto che venerdì 12 gennaio 407 licei classici in tutta Italia celebreranno la loro notte.
La Notte si è dimostrata nel corso degli anni un’occasione preziosa per le scuole per dialogare con il territorio, sperimentare l’attualità e validità del curricolo di studi proposto; ha permesso alle comunità di accostarsi ad un passato collettivo che ci appartiene e ci sostanzia e di cui spesso non siamo consapevoli.

Il nostro liceo, partecipa all’evento con una serata intitolata Classico contemporaneo.
Seguendo  Calvino si può dire che  “Un classico è un libro che non ha mai finito di dire quel che ha da dire”. Un classico attraversa i secoli e le culture. Ad esempio

UNITRE: Incontri sulla Costituzione, venerdì il primo appuntamento

L'Università delle Tre Età di Vasto annuncia che venerdì 12 gennaio 2018 alle ore 16.30, presso l’Auditorium dell’Agenzia per la Promozione Culturale (Via Michetti n. 63) si terrà il 1° incontro (dei cinque previsti) su “La Costituzione della Repubblica Italiana e le Festività Nazionali in Italia”, a cura di Nicolangelo D'Adamo preside in pensione.

Soci e cittadini sono invitati a partecipare.
"È giusto che i giovani facciano il loro

giovedì 11 gennaio 2018

Memorie storiche: nel 1385 Vasto era divisa 13 contrade

di GIUSEPPE CATANIA

Lo storico patrio Giuseppe de Benedictis (1697-1762) ci ha lasciato un prezioso volume "Memorie istoriche del Vasto e dissertazione sulle iscrizioni lapidarie e sul culto di Giove Ammone”.
L 'autore, riferendosi alle memorie del Vasto di Nicola Viti (prozio materno del de Benedictis), accenna alle concessioni fatte da Carlo III, nel 1385, da cui si ricava che la Città, secondo il "libro estimo dell'Università", era diviso in contrade: Torrione,

Elezioni: il giornalista GIULIO BORRELLI in pole position nel basso Chietino

Giornate di intensi contatti in tutti i partiti per la definizione delle candidature, ecco cosa scrive Il Centro
http://www.ilcentro.it/chieti/politiche-ecco-chi-punta-a-una-poltrona-a-roma-1.1801995
D'Alfonso al Senato
http://www.ilcentro.it/abruzzo/d-alfonso-lascia-la-regione-si-candida-al-senato-1.1801575

mercoledì 10 gennaio 2018

Anni '60: a Vasto Marina sorge "la Ciucculella"

Inaugurata il 13 luglio del 1963 diventa subito un'oasi per gli intrattenimenti cittadini

di GIUSEPPE CATANIA

Siamo negli anni del boom economico e Vasto Marina inizia ad at­trarre, mediante moderne attrezzature, turisti ed ospi­ti che a quell'epoca iniziavano a scoprire le bellezze panoramiche e paesaggistiche della città e della spiaggia dalla sabbia dorata.
Qui, alcuni operatori turistici si industriavano a installare le cabine per ospitare i bagnanti, quando si cagneggiava di realizzare uno stabilimento bal­neare. Ma tale realtà non si è mai avverata tanto che noi in rima così pubblicavamo:
"Un complesso balneare
costruito in mezzo al mare?
Lo vedrai, gagnante il tutto
rimanendoti all'asciutto!"



Ma, alcuni coraggiosi pionieri-imprenditori si atti­vavano per dotare la spiaggia, dove il turismo era

Ufficio Commercio: lenta ripresa economica a Vasto

Dal Comune riceviamo e pubblichiamo
Cresce a Vasto il numero dei Bed & Breakfast e commercio elettronico è quanto emerge leggendo i dati, dell’ufficio commercio del Comune di Vasto, per l’anno 2017. Sono 24 le nuove attività dedicate

Interrogazione sul Teatro Rossetti: Bellafronte continua a far suonare le sue composizioni...è opportuno?

Dal Consigliere comunale di Vasto2016, Davide D’Alessandro, riceviamo e pubblichiamo
Al Sig. Sindaco e al Sig. Presidente del Consiglio del Comune di Vasto
Oggetto: Interrogazione sulle musiche di R. BellafronteIl Consigliere comunale di Vasto2016, Davide D’Alessandro,

UNA SCOPERTA CHE FA PAURA, ANCHE QUI A VASTO

SCIENZA
Scoperta Ingv e Università Perugia 
Magma sotto Appennino, 'nuova' causa di forti terremoti 
Nel Sannio-Matese sorgente risale verso superficie
ARTICOLO
http://www.rainews.it/dl/rainews/articoli/magma-sotto-appennino-nuova-causa-forti-terremoti-5373286a-9422-477b-a3df-eb166bc7a5c5.html?refresh_ce

martedì 9 gennaio 2018

Dal Taccuino di Angelo Del Moro: QUANDO LE VERITÀ' SONO TANTE, ...

QUANDO LE VERITÀ' SONO TANTE, NON NE RIMANE NESSUNA CHE LO SIA 

di Angelo Del Moro

Con cinico scetticismo, molti sostengono che la verità sia relativa, non assoluta. Per altri la verità è un concetto piuttosto elusivo, difficile da afferrare. Se pensiamo che cinque secoli prima di Gesù Cristo, Parmenìde, ritenuto il padre della metafisica europea, sosteneva che la vera conoscenza fosse irraggiungibile. Anche Democrito diceva che la verità è sepolta profondamente. E Socrate disse che l'unica cosa che veramente sapeva era di non sapere nulla. Oggi alcuni filosofi

SICUREZZA: MA LA VIDEOSORVEGLIANZA FUNZIONA ANCORA?

Stamattina un ennesimo furto al centro storico con scasso della vetrina e pochi spiccioli.  Due anni fa con l'avvio in pompa magna della videosorveglianza, da 600.000 euro e 100 telecamere, sembrava che  eravamo sul punto di risolvere tutti i nostri problemi.
Probabilmente non è così, allora in molti si stanno chiedendo se la videosorveglianza è ancora in funzione o no.  Da palazzo di città si attende una risposta.
ARTICOLO SULL'INAUGURAZIONE DELLA VIDEOSORVEGLIANZA
http://www.piazzarossetti.it/it-it/notizie/564c8e31d19970c40b00e4c1/anteprima-per-le-autorita-di-polizia-del-nuovo-sistema-di-videosorveglianza

lunedì 8 gennaio 2018

VASTOGALLERY: Omaggio del calendario 2018 (mensile) in occasione dell'anno Palizziano.

Gradito omaggio di VastoGallery di Filippo Marino ai suoi lettori: un elegante calendario 2018 (mensile) in occasione dell'anno Palizziano. In ogni mese uno dei capolavori del noto pittore.
Per stamparlo andare sul sito e scaricare il file.



Vulete magnà li ciammajjeche? Ecco la ricetta

Gli orti di Vasto, almeno una volta, erano ricchi di lumache.
D’estate “li cuculune” e “li ciammaica bienche” si nascondevano nei cespugli, si attaccavano dentro i mucchi di canne o luoghi oscuri non esposti al sole. Mentre “li taragnéle” (le monachine) si nascondevano sotto terra. 
Erano tutte in letargo.

LA RACCOLTA. A settembre durante la zappatura gli ortolani trovavano “li taragnole” (monachine) in mezzo alle zolle e le mettevano da parte. Mentre le altre lumache, alle prime piogge, con il fresco, si svegliavano e venivano fuori dai cespugli. Era il momento di raccoglierle. Tanto che a Vasto alla prima pioggia di settembre si dice: “Ha piuvìte, si po’ ij a cchiappà li ciammajjeche!”