mercoledì 9 novembre 2016

SESSANTA PIRATI TURCHI SBARCANO A PUNTA PENNA !

ASSEDIATA LA TORRE CINQUECENTESCA 
Torre della Penna (foto Guido Vitelli)
26 settembre 1711 
"Ad hora 11 della notte comparve una galera Turchesca drittura al Mulino, et ivi fece lo sbarco di sessanta turchi in circa,con haver assediato il mulino, dove da venti persone, tra gente della città e pecorali, e perché questi sentirono sparare da Montebello (1), si ritirarono in su la Torre, e perché no si poteva esse possibile salirsi,pose fuoco a detto mulino e fecero ponte da detta torre, et uno dei turchi era arrivato sopra la torre, et appena che comparve furono lesti due dei nostri,chi con pietre, e chi con bastone fecero zombare il turco fino a terra, a segno tale che restò morto, et in questo mentre no lasciarono li turchi di scalare,e seguitare a fare ponti.
In un subito comparvero da cinquanta cavalli,e cento più. a piedi della Città et il capo di questi era il Conte Don Filippo Ricci,et ivi si cominzò a combattere sintantoché l'obbligarono a la ritiranza; e se detta galera no teneva canoncino, restavano in mano nostra tutti prigionieri e morti." 

(1) La torre cinquecentesca di Punta Penna venne edificata per la difesa del litorale vastese. Infatti,ver so l'anno 1570 il viceré Duca di Alcalà,per difendere il litorale dalle continue scorrerie turche,fece costruire lungo le coste 366 torri e per ognuna di esse l'Università di appartenenza si accollava le spese di armamento. Presso Vasto ve ne erano tre:Torre Sinello, Torre Penna (nella foto),Torre Montebello. Il testo della "cronaca" è tratto dalla Cronaca di Diego Maciano- Documento dell'archivio comunale.
Giuseppe Catania. 

Nessun commento: