sabato 4 marzo 2017

Protezione Civile al lavoro sulla Loggia: installati "presidi fissi" per il monitoraggio della crepa

Da Eustachio Frangione, Protezione Civile Vasto,  riceviamo e pubblichiamo 
"In corso l'installazione di presidi fissi in corrispondenza della crepa sulla balconata della Loggia
Amblingh per il monitoraggio delle lezioni. A lavoro supportati dai nostri volontari un team tecnico composto dall'Ingegnere Luigi Ciancaglini, il Geologo Angelo Marzella e il geometra Mirko Marchesani. Da oggi verranno effettuate costantemente letture con calibro micrometrico digitale".



Proprio ieri il nostro blog ha pubblicato una nota su un altro problema: l'erosione della parete a strapiombo  in arenaria, poco distante, che potrebbe creare grossi disagi. 
http://noivastesi.blogspot.it/2017/03/loggia-amblingh-parte-finale-case.html


1 commento:

enzo ha detto...

Non ci possiamo limitare a monitorare le crepe che possono segnalare l’evolversi di un dissesto geologico che coinvolgerebbe soprattutto le abitazioni che si affacciano sulla loggia. La loggia Ambling non poggia sulla roccia ma su un’arenaria soggetta, che com’è già stato fatto notare, all’erosione a causa di acqua neve e vento Occorre partire immediatamente con un’indagine geologica. Individuare le enormi pozze d’acqua di cui si parla da decenni, predisporre un efficace sistema di drenaggio, revisionando gli attuali canali di scolo e se necessario costruirne altri. Il rischio sta crescendo mettendo in pericolo prima la strada panoramica della loggia e poi le case che vi si affacciano. Ritengo necessario un pronto intervento per definire la sicurezza della zona, sperando che non sia necessario bloccarne l’accesso.
Rinnovo e caldeggio l’invito al Sindaco e a tutta l’amministrazione di far intervenire con urgenza i competenti uffici comunali per verificare l’agibilità in piena sicurezza della passeggiata che particolarmente nel periodo estivo è meta di molti turisti ed è utilizzata dai ristoratori della zona.