martedì 14 febbraio 2017

Poveri noi! Non ci legge nessuno, ...ci tocca chiudere bottega!

Da un'indagine fra le famiglie, alla domanda "Quali giornali on line si consultano per avere notizie vastesi? Hanno risposto così: 46 persone leggono Zonalocale, 21 VastoWeb, 20 Histonium.net, 5 Qui Quotidiano, e 3 altri siti on line". ...Queste 3 persone ce le dobbiamo dividere fra:  noi (NoiVastesi), PiazzaRossetti,  Nuovoonline, VastoNotizie e tutti gli altri. Poveri noi! Non ci legge nessuno. Ci tocca chiudere bottega!  

DALLA DOTT.SSA ROSARIA SPAGNUOLO RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO
Quotidiani o giornali on line: chi è il preferito? 
Nell’ambito del progetto “Giornalista per gioco” le classi quarta B e C della Spataro hanno svolto un’indagine intervistando 60 persone 

 Noi ragazzi delle classi quarta B e C della Scuola Primaria Spataro stiamo partecipando al progetto
‘Giornalista per gioco’ , nell’ambito dell’insegnamento della lingua italiana, per migliorare, completare ed approfondire la normale programmazione didattica anche con il graduale accostamento alla comprensione e scrittura del messaggio giornalistico . Il percorso che si concluderà l’anno prossimo ha anche la finalità di potenziare le competenze chiave di cittadinanza.

In questo periodo abbiamo fatto un'indagine intervistando in tutto 60 persone con sette domande, per capire dove trovano le notizie quotidianamente.

Alla domanda : “Dove cerchi quotidianamente le informazioni”, hanno risposto con scelta multipla in questo modo: 38 persone trovano le informazioni con il telegiornale, 33 nei giornali on line, 19 su facebook, 16 leggono giornali cartacei, 2 trovano informazioni su Twitter e 2 su Whatapp.
Noi siamo un po’ perplessi sul fatto che oltre al telegiornale, giornali cartacei o online, ci siano persone che preferiscono trovare le notizie sui social. Pensiamo che non sia consigliabile, non ci sono fonti certe, vere, girano infatti a volte delle notizie false.

Alla domanda se si leggono i quotidiani, solo 47 leggono giornali cartacei, 2 ogni giorno, 13 spesso e 32 qualche volta. Ci siamo resi conto che la lettura del quotidiano è scarsa, sia perché ha un costo anche se minimo, sia perché in questo periodo gli adulti vogliono essere sempre connessi, vogliono notizie in tempo reale e i quotidiani possono darle solo il giorno dopo. Spesso vengono letti al barbiere o al bar.

Abbiamo chiesto inoltre se si preferisce leggere giornali on line. I genitori hanno risposto che 22 persone li leggono ogni giorno, 19 qualche volta, e 16 spesso. Sono solo 3 quelli che non usano questo metodo per informarsi. Tanti sono i siti di giornali on line, nazionali, regionali e locali che danno informazioni in tempo reale e c’è l’abitudine di molti di consultarli, sono spesso gratis, si possono leggere anche con il cellulare , in qualsiasi momento.

Alla domanda :”Quali quotidiani leggi, 23 hanno risposto che leggono Il Centro, 13 La Repubblica, 7 giornali sportivi, 6 altre testate, 5 Il Messaggero, 5 Il sole 24 ore, 3 La Stampa.

 Alla domanda :”Dove li leggi”, abbiamo visto che i giornali cartacei vengono letti a casa da 28 persone, al lavoro da 12 e al bar da altre 12 persone. Il quotidiano più letto è Il Centro, perché è un giornale tipicamente abruzzese, che riporta ampi approfondimenti sulle notizie delle città più importanti.

Abbiamo chiesto infine :”Quali giornali on line si consultano per avere notizie vastesi. Hanno risposto in 46 persone che leggono Zonalocale, 21 Vasto Web, 20 Histonium.net, 5 Qui Quotidiano, e 3 altri siti on line. Vengono letti da 20 persone la mattina, 19 la sera, 16 il pomeriggio e 5 nel tempo libero. A questa domanda i genitori hanno scelto con più risposte, nel senso che ogni giorno consultano più giornali on line vastesi per informarsi.

Da questa indagine abbiamo capito che le persone intervistate non danno tanta importanza ai giornali cartacei, ma soprattutto a quelli on line. Per loro è molto importante informarsi in tempo reale e c’è molto interesse per le notizie locali.
Questo grande interesse per i giornali on line forse farà cambiare il modo d’informarsi, chissà se quando saremo grandi noi, ci saranno solo giornali on line?
 I ragazzi delle classi quarta B e quarta C Scuola Primaria “G. Spataro” Istituto Comprensivo n.1 – Vasto

6 commenti:

enzo la verghetta ha detto...

Nicola nun c'è lassa'

enzo la verghetta ha detto...

Nicola nun c'è lassa'

Giuseppe Franco Pollutri ha detto...

Mi auguro che la Spagnuolo, prima o dopo l'indagine piuttosto sommaria, utilmente didattica se si vuole, abbia fatto capire agli alunni che si leggono i giornali, cartacei e/o più oggi on-line, per sapere, per avere notizie, le attualità, seppur di minimo conto, ma che ..."l'informazione" non è (sia pure non soltanto) "seguire i fatti di cronaca". Anche perchè - non scopro nulla, certo - su quel che avviene nel presente o è accaduto nel passato occorre sempre aggiungere una riflessione, per - un tempo si sarebbe detto - dover e poter " trarre un insegnamento". Diversamente, quali e quanti lettori noi "abbiamo", ...è roba che non serve, non a educare, non a renderci migliori.
E comunque, ogni voce, seppur singola (e non è detto che non sia ascoltata giacchè l'indagine non la registra) sia espressa, ... sia sempre benedetta!

Pino Pollutri ha detto...

Tanto ... è "per gioco"!! Ma, per gioco, chi?

fernando salvatorelli ha detto...

senza nulla togliere agli altri siti che apprezzo e stimo ma la "VASTESITA'" nella cultura e nelle tradizioni la riscontro solo in NOI VASTESI...complimenti

NICOLA D'ADAMO ha detto...

AMICI, ERA SOLO PER FARE UN PO' DI IRONIA. LA NOSTRA MISSION E' PARLARE DI VASTO E "SOLO" DI VASTO AI VASTESI NATIVI ED A QUELLI DI ADOZIONE, CHE SPESSO AMANO VASTO PIù DI CHI VI E' NATO!
A volte pubblichiamo argomenti che interessano pochi. Ma non importa perchè abbiamo salvato quella storia dall'oblio totale!!! (E' entrata nell'archivio Internet e rimane lì negli anni a venire). Questo significa mantenere la nostra identità e valorizzare le nostre radici.