lunedì 20 febbraio 2017

I biancorossi piangono la scomparsa di "Michelino" Ciancio

All'età di 102 anni è venuto a mancare Michele Ciancio. I funerali saranno celebrati domani 21 febbraio alle ore 11 nella chiesa di S. Antonio.

Michele Ciancio, chiamato da tutti “Michelino”, della nota famiglia di "Ballareine", è stato per decenni il gestore della “Società Sportiva”, il bar dove negli anni ’60 e ’70 si riunivano i tifosi della Pro Vasto, con
sede in piazza del Popolo, attuale sala Vittoria Colonna di palazzo d’Avalos.
Era quella la storica sede della Società Sportiva, delle eterne discussioni sulle partite, sugli accesi scontri con il Lanciano, l'acerrimo nemico! Lì c'era il flipper, i tavoli per la  “passatella”. 
Michele Ciancio ha dedicato una vita intera alla sua famiglia, ai suoi hobby, al suo lavoro e, soprattutto, ai colori biancorossi. Sempre in prima fila all'Aragona, ha partecipato anche a trasferte impossibili, pur di sostenere  i giocatori biancorossi. 
Il mondo dello sport vastese perde il testimone più importante delle avventure calcistiche della gloriosa Pro Vasto del secolo scorso. 

Ai  figli Elio e Grazia, ed a parenti tutti il senso  del nostro  profondo cordoglio.

NDA

1 commento:

Giuseppe Franco Pollutri ha detto...

Michele Ciancio ha chiuso i suoi occhi sul mondo, non altro. Come vecchia ma stante quercia, lì resta, presente e incancellabile figura. Mirabile esempio di vita famigliare e comunitaria, incancellabile per chi con lui ha intessuto e convissuto, lungo il trascorrere degli anni, fecondi rapporti d'affetto e d'amicizia, di ben viva e peculiare vastesità. Pino Pollutri